Il Sogno del giorno: 15 Agosto 2021

Quando scrivo è un pezzo della mia esistenza che regalo, o abbandono, dipende. Ricordo principalmente l’entrata, la presa della parola, l’istante del dubbio e il saluto finale. Preferisco che il terreno sia ondulato, compatto, vegetale e ricco di humus. Il resto non mi riguarda…

Appari e scompari tra l’eco e la voce. La luna si spoglia e si corica nel mio letto mentre il giorno evapora e io scivolo. Navigheremo tra le scintille e dispiegheremo al vento le nostre paure. Svaniremo nell’aria, diventeremo bellezza, volteggeremo. Ci dissolveremo come l’onda, riaffioreremo come l’onda. E riempiremo i nostri sogni. Di troppe feste non abbiamo saputo approfittare…

Il tuo contributo è fondamentale. Accogli questa parola. Sorveglia la dignità umana

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *