16 Aprile 2021

16 Aprile 2021  Per introdursi ci vuole duttilità. La flessibilità è intelligenza. Così, quel complesso di suoni organizzato sotto l’azione più o meno accentratrice di un accento, diventa dapprima immagine, e poi azione. Parola che sa bene da dove nasce, e a che cosa appartiene. D’improvviso si inginocchia. E prende la mira.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *