Il Sogno del giorno: 6 Marzo 2023

Domenica è stata una relazione a distanza di una settimana. Lunedì, nasce da un rapporto di fiducia e di confidenza…

 

Buongiorno erit. In apertura, un saluto a chi ci ha donato 1 euro e scritto: “Di più non posso”. Hai sfondato la porta. Attraversato la linea di confine tra sonno e coscienza. E protetto il nostro lavoro. Grazie…

Non esistono donazioni troppo piccole. Salvare un Sogno è come salvare una vita. La dignità, ha un volto, un nome, una storia e, in questo Paese, il più delle volte, anche una scorta…

Per un essere umano come me pieno di difetti, porti in scena una bellezza non comune in cui non si finisce mai di imparare. La giornata mi sembra più bella adesso che ha dei fili grigi. Non di quella bellezza gaia e trasversale prodotta dalla mente che esiste soltanto nella fantasia…

Ma quella un po’ ribelle da frontiera, di quelle che con una mano guidano il carro e con l’altra sparano. Capaci di fare la pasta in casa e disinfettare le ferite. Che conoscono la fatica, ma camminano dritte e non abbassano mai gli occhi…

Giornate in cui l’evidenza è incontestabile, la percezione della realtà cambia, non la vedi più allo stesso modo: il fondamento diventa un fatto. Userò il tuo contributo come incisione: all’arte di vivere, perché nuovi giorni possano mettere radice…

In chiusura, quanto allo spettacolo oggi può attendere. Se lo immagino prendo appunti, e magari li rimando a domani…

Grazie.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *