Il Sogno del giorno: 29 luglio 2023

Il cielo e l’orizzonte difficilmente possono capirsi. Oltre questa linea apparente, lungo la quale scorre la nostra personale percezione, si racconta la presenza di un’arte clandestina e spaesata, che riassume e accoglie le forme più felici dell’esperienza e approfondisce il senso amaro e duro della realtà: l’esperanto del pensiero…

Un italiano su 3 trova una occupazione remunerata con un salario talmente modesto che non gli permette di superare la soglia di povertà. In un Paese civile, basterebbe questo per far scoppiare le rivoluzioni…

Al contrario, in questa enclave democratica d’ispirazione consumistica la favola si reinventa in eterno. Un fascino che appare inconsapevole, che coinvolge le persone malgrado la loro stessa volontà…

Dove domina la famelica massa, i server che ridistribuiscono il tempo dicono che è troppo presto per parlarsi, e troppo tardi per fare silenzio. Ma se per sbaglio dovesse accendersi una scintilla, una ribellione, una sommossa…

Mi piacerebbe provare un minimo di imbarazzo, senza avere la presunzione di considerarmi un capolavoro. E allora famiglie e imprese, vecchie e nuove classi dirigenti, cittadine e cittadini, sappiate che stavolta non faremo prigionieri…

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *