Il sogno del giorno: 27 Febbraio 2023

Buongiorno erit, un astro si è spento stanotte sull’orlo della riva. Era un bambino. Tormentarsi dentro per non farsi vedere, accorgersi poi che le lacrime del nostro essere arrivano agli altri senza nessun volto…

Gli organi di informazione li chiamano migranti. Ho pensato che fossero animali, uccelli o che so io. Ho saputo invece che si tratta di esseri umani. Sprofondati nel mare, avvistati a trasportare sulla schiena una montagna di ingiustizie…

Oggi ti parlo del vento. Soffia contro le imposture, le menzogne, l’ipocrisia, svergogna le falle aperte erette a sistema normale. Di tanto in tanto interrompe i silenzi del mattino riversi sul fianco della vita come una coltre. Fluttua. Con la bocca aperta sul vero…

Se non ci fosse qualche isola, e qualche scia luminosa folli di lucidità, tutto sarebbe sepolto nel silenzio e nella paura. Immobile nei suoi calcoli, nelle sue ripetizioni. Tutto rappreso e congelato, confinato dalla sorte in qualche lontano lido…

Deraglino pure i tempi del penoso cordoglio a cui siamo costretti, del vocabolo di famiglia “Naufragio”, dalla caduca serenità di queste attuali circostanze, che continuano a ripetere le stesse frasi, gli stessi discorsi…

Le ore si allungano il più possibile, incidono brevi pause dove erano passate diverse parole, scavano profonde attese ammassate alla periferia della speranza…

Deraglino pure i tempi del rituale eseguito alla perfezione, dei cumuli di profitto che celano le democrazie, dei giacigli di fortuna. Ogni onda un nome, ogni tempesta un ricordo, ad ogni domanda una vela strappata dal vento…

Oggi è un giorno che ha le sue regole. Quando qualcuno vuole farlo cambiare, sarà lui stesso che finirà per cambiare. Un giorno che esige ben altro che questo solco sistematico, questa ignobile semenza…

Dopo una siccità catastrofica la partecipazione democratica mostra chiari cambiamenti evolutivi. Al futuro che si sposta verso nuove sedi. L’astro scomparso era figlio anche mio…

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *