Il Sogno del giorno: 23 dicembre 2023

La strada non è soltanto passaggio ma anche passeggera: il confine è come un invisibile canale sotterraneo tra la luce dei riflettori e il buio del lavoro non retribuito e molto sudato. A piedi ci si mette una vita. Non ho fretta. Mi piace accarezzare l’aria e l’avventura. Al numero 12 abitano il capriccio e la spensieratezza. Fatti pochi passi, al 23 di Via di Corsa agli Ultimi Regali, ecco la fortuna. Due immortali fantasie fanno colazione con il caffè e le brioche. Sono molto belle. Una doppia licenza poetica non mi lascia alternative. Per farmi perdonare dalla prosa mi accosto al tavolo, e loro mi fanno accomodare. Niente da dire. Non si scherza con i Sogni, tantopiù a poche ore dal Natale…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *