Il Sogno del giorno: 22 Agosto 2023

Reputo che la parola sia un mezzo di espressione, e non un mezzo di distribuzione. Non considero la cultura un’adorabile idiota eterodiretta incapace di discernimento, esasperata dallo sviluppo ingordo e divorante del sistema mediatico…

Non accetto con condiscendenza la sovrastruttura della società che ordina al genere umano il tipo di corrispondenza in cui gli umani devono essere educati…

Che converte la cultura in uno strumento volenteroso, un’attività ancillare, un debole diversivo, un passatempo. Un copia-e-incolla acritico in cui l’homo normalis segue i suoi egoistici fini da consapevole ripetitore…

Sono sedotta dalle intelligenze complesse, quelle che si espongono al groviglio del mondo da dentro e mai da spettatrici…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *